Per info: 02 48011361 o scrivici a info@sordita.it

PROFESSIONALITÀ,
CURA ED ESPERIENZA

Sento ma non capisco

Perché sento ma non capisco?

Il discorso umano è meravigliosamente complesso

Il discorso è un flusso di suoni complessi composto da molte frequenze diverse, o altezze (come i tasti di un pianoforte). A causa della complessa vibrazione delle pieghe vocali umane e dei movimenti di molti articolatori della bocca (lingua, labbra, denti), il discorso non porta un singolo semplice tono, ma piuttosto più toni organizzati in quello che viene chiamato "spettro armonico". Lo spettro armonico del discorso contiene sia toni bassi che alti. La costruzione specifica di questo spettro è ciò che dà ad ogni suono del parlato il suo significato, e permette di distinguerlo dagli altri suoni del discorso. La maggior parte della potenza del discorso è contenuta nei suoni a bassa frequenza, comprese le vocali, e altre componenti sonori come m, d, b, g. Tuttavia, l'intelligibilità del discorso è portata nelle tonalità alte, in consonanti sordi come s, f, t, p, c.

Complicazioni comunicative della perdita dell'udito

Quando un interlocutore soffre di perdita dell'udito, perde l'accesso ad una parte di questo spettro, interferendo con l'intelligibilità del segnale. Lo scenario più comune è quello dell'individuo con perdita dell'udito ad alta frequenza, che si verifica a causa della risonanza naturale del canale uditivo umano e dell'esposizione a fattori, quali il rumore e la normale genetica. Questo tipo di ipoacusia è particolarmente insidioso, perché l'udito a bassa frequenza normale o quasi normale può dare alla persona la percezione di non avere una perdita uditiva. Tuttavia, essi perdono continuamente parti del segnale del discorso, hanno bisogno di ripetizioni e fraintendono le cose. Sentono una voce, ma a causa di alcune consonanti che non sono udibili, non riescono a distinguere il messaggio specifico e le parole possono diventare sbavature. È logico dire che il rumore di fondo è un'interferenza all'intelligibilità del discorso, come lo è anche per i normali interlocutori. Tuttavia, quando un individuo subisce una perdita dell'udito ad alta frequenza, perde l'intelligibilità del segnale del discorso a causa della perdita dell'udito, oltre ad essere bombardato da un rumore di fondo a bassa frequenza che oscura ulteriormente il discorso.

Un altro importante fattore che contribuisce alla scarsa percezione del discorso nei soggetti con perdita dell'udito è l'effetto della privazione sensoriale sull'intero sistema uditivo. L'orecchio è semplicemente un organo sensoriale, è il cervello che deve capire e interpretare il segnale e dare un senso al segnale. Questo è un sistema dipendente dall'input, ma i percorsi coinvolti in questo sistema non cadono semplicemente in disuso come risultato della privazione, piuttosto si riorganizzano e iniziano a "fare" altre cose. Quando quell'input viene reintrodotto nel sistema uditivo attraverso gli apparecchi acustici, l'individuo può diventare confuso e sopraffatto. L'improvviso afflusso di suoni che non si sentono da anni può dare la sensazione di accendere le luci di notte. Un'ulteriore difficoltà può essere la perdita totale della funzione delle cellule nervose associata a determinati intervalli di tonalità e non può essere stimolata con gli apparecchi acustici. Questo contribuisce ad un segnale distorto per l'interlocutore, non importa quanto forte amplifichiamo. Tuttavia, dopo un periodo di tempo di adattamento a questi nuovi stimoli, i suoni possono diventare più riconoscibili e naturali anche per un sistema uditivo con scarsa risoluzione di frequenza.

Tornare a sentire con gli apparecchi acustici

Per superare questo periodo cruciale di adattamento richiede una grande motivazione e un investimento emotivo da parte del nuovo utente dell'apparecchio acustico. Con un uso coerente dell'apparecchio acustico e con il supporto del medico, nel tempo, l'utente dell'apparecchio acustico può adattarsi ad un nuovo modo di ascoltare. La cattiva notizia è che l'ascolto attraverso un apparecchio acustico non suonerà mai così vero come il normale udito. Affinché l'adattamento di un apparecchio acustico abbia successo, è indispensabile che il paziente abbia aspettative adeguate e comprenda i limiti delle capacità dell'apparecchio acustico.

La buona notizia è duplice:

  1. Il sistema uditivo umano è in grado di adattarsi a qualsiasi nuova situazione, a patto che l'ascoltatore sia disposto ad indossare i propri apparecchi acustici almeno 10-15 ore al giorno.
  2. La nuova tecnologia degli apparecchi acustici offre una serie di soluzioni per la gestione del rumore e per migliorare l'intelligibilità del discorso.

È importante che il nuovo utilizzatore di apparecchi acustici comprenda che tutti gli individui si adattano in modo diverso ai propri apparecchi acustici. Non dipende solo dalla gravità della perdita uditiva, ma anche dal tipo di personalità, dalla motivazione a sentire meglio e dalla capacità di adattarsi a nuove situazioni.

Un fattore importante

La durata della perdita uditiva gioca un ruolo cruciale per la facilità di questo periodo di adattamento. Per questo motivo, è importante capire che gli apparecchi acustici hanno più successo quando vengono montati prima possibile dal momento di accorgimento della perdita uditiva. All'inizio l’effetto dell’apparecchio può sembrare poco noto di quanto deve coprire una perdita uditiva lieve. Tuttavia, l’apparecchio acustico può adettarsi alla perdita graduale dell’udito con un follow-up e una gestione adeguati. La persona che aspetta 20 anni o più per cercare aiuto per il suo problema di ipoacusia avrà molte più difficoltà a superare la natura del proprio handicap uditivo.

L'alterazione dell'intelligibilità del discorso è purtroppo una realtà di tutte le perdite uditive, a causa dei modelli naturali di degenerazione dell'udito umano. La nuova tecnologia degli apparecchi acustici presenta molte opzioni per assistere questi problemi naturali di ipoacusia e della perdita di udito. I professionisti dell'udito iconsigliano di effettuare I controlli annuali dell'udito a partire dall'età di 45 anni. Esami regolari portano ad una diagnosi precoce di una perdita uditiva. Ciò può ridurre gli effetti della privazione uditiva, aumentare l'intelligibilità del discorso e consentire il massimo beneficio possibile dagli apparecchi acustici.

Chi siamo

Del Bo Tecnologia per l'ascolto

del-bo-tecnologia-ascolto-visita

Del Bo Tecnologia per l’ascolto è il centro audiologico di Milano che si occupa della cura della sordità e dell'acufene, fondato e diretto dall’ingegnere biomedico Luca Del Bo.

Forniamo apparecchi acustici innovativi e lavoriamo a stretto contatto con i produttori e le cliniche audiologiche internazionali per migliorare la soddisfazione di ascolto dei nostri clienti.

Lavoriamo in team con logopedisti, neuropsichiatri, genetisti, psicoterapeuti, fisioterapisti, chiropratici, osteopati e gnatologi per affrontare e trovare trattamenti risolutivi sia per sordità e acufene, il fischio fantasma che affligge il 15% della popolazione mondiale.

Perchè sceglierci

Esperienza

Curiamo la sordità dal 1997. La nostra esperienza ci consente di fornire apparecchi acustici personalizzati per ogni esigenza ed età. Personale altamente qualificato segue il paziente dal suo ingresso nel nostro centro, in ogni sua fase, dalla visita e gli esami audiologici all'applicazione degli apparecchi acustici, fino alle verifiche.

Professionalità e competenza

Il nostro staff di specialisti offre servizi professionali di qualità.

  • Fornitura e personalizzazione dei migliori apparecchi acustici digitali
  • Esami audiometrici con procedure innovative
  • Visite specialistiche audiologiche

Un team multidisciplinare

Il nostro staff è composto da audiometristi, audioprotesisti, medici audiologi, otorinolaringoiatri e psicoterapeuti. Grazie al nostro team multidisciplinare offriamo una diagnosi di eccellenza per sordità e acufene, disturbi dell’equilibrio e vertigini e per le patologie otorinolaringoiatriche nei bambini e negli adulti.

Il nostro motto

“La stima reciproca e le sinergie tra tutti noi ci hanno permesso, nel tempo, di fare la differenza in termini di competenze professionali e qualità del servizio.”

Ing. Luca Del Bo
Fondatore e titolare

Il nostro staff e i nostri medici

  • Ing. Luca Del Bo

    Ingegnere biomedico
  • Prof. Umberto Ambrosetti

    Audiologo
  • Dott. Enrico Fagnani

    Audiologo
  • Dott.ssa Giovanna Baracca

    Audiologa e foniatra
  • Dott. Alberto Scotti

    Otorinolaringoiatra
  • Dott. Andrea Crocetti

    Psicologo psicoterapeuta
  • Dott.ssa Stefania Barozzi

    Audiologa
  • Dott. Matteo Caravita

    Audioprotesista
  • Dott.ssa Silvia Passoni

    Audiometrista
  • Dott.ssa Giulia Fortunato

    Audiometrista
  • Roberto Assente

    Ricerca e Sviluppo
  • Elena Del Vecchio

    Accoglienza

Dicono di noi

Matteo Betti

"Ho visitato il centro in questione per un problema di iperacusia che i vari otorini consultati prima non riuscivano neanche a diagnosticare. Beh, avrei potuto tranquillamente risparmiare tempo e denaro per rivolgermi direttamente qui. Che dire, un centro finalmente fatto di persone competenti e veramente rispettose del metodo scientifico. Esami completi,diagnosi mirate, equipe multidisciplinare. Lo consiglio a chiunque abbia la sfortuna di soffrire di problemi audiologici. Non perdete la fiducia."

Recensione Google

Enrico Maria Greco

"Sono un medico, cardiologo, conosco, quindi, la professionalità, la competenza, la sensibilità verso il paziente. Queste qualità, unite al clima signorile e sereno dello Studio, fanno, di questo Centro, un riferimento superiore alle 5 stelle. Sono estremamente soddisfatto, da paziente, afflitto da ipoacusia e acufeni. Ora sono "guarito".
Grazie Prof. Del Bo
Enrico Maria Greco"

Recensione Google

Per qualsiasi altra informazione o per prendere un appuntamento siamo a tua completa dispozizione.


DOVE SIAMO


  • Via Santa Sofia 29
  • 20122 Milano
  • Tel: 02 48011361

Aperti dal lunedì al venerdi
dalle ore 9:00 alle 18:30


NEWSLETTER


Lasciaci la tua email per iscriverti alla Newsletter ed essere sempre aggiornato sui nostri prodotti e sulle ultime novità!

© 2020 | Del Bo Tecnologia per l'Ascolto | Tutti i diritti riservati | P.IVA 01189420050